Agenda 2030: lo sviluppo sostenibile

Il Gruppo Nivi affronta la sfida dello sviluppo sostenibile con un progetto di riforestazione “you print we plant” che promuove sette obiettivi dell’Agenda 2030 finalizzati alla crescita economica, all’inclusione sociale e alla tutela dell’ambiente.
Obiettivo 3 SALUTE E BENESSERE - Assicurare la salute e il benessere per tutti e per tutte le età
Obiettivo 6 ACQUA PULITA E SERVIZI IGIENICO SANITARI - Assicurare la disponibilità e la gestione sostenibile di acqua e servizi igienico sanitari per tutti
Obiettivo 11 CITTÀ E COMUNITA’ SOSTENIBILI - Rendere le città e gli insediamenti umani inclusivi, sicuri, duraturi e sostenibili
Obiettivo 13 AGIRE PER IL CLIMA - Promuovere azioni, a tutti i livelli, per combattere il cambiamento climatico
Obiettivo 15 LA VITA SULLA TERRA - Proteggere, ripristinare e favorire un uso sostenibile dell’ecosistema terrestre
Obiettivo 17 PARTNERSHIP PER GLI OBBIETTIVI - Rafforzare i mezzi di attuazione e rinnovare il partenariato mondiale per lo sviluppo sostenibile

PrintReleaf é la prima piattaforma al mondo di riforestazione globale per prodotti cartacei, un sistema che misura accuratamente il consumo di carta della nostra Azienda e compensa il numero di alberi abbattuti per produrla con l'equivalente numero di alberi da rimboschimento.
Il Gruppo Nivi sceglie dove riforestare i propri consumi attraverso una rete di PrintReleaf Certified™ Global Reforestation Projects.
Dal 14/03/2019 al 31/03/2022 il Gruppo Nivi ha compensato i consumi di carta aziendali piantando 1145 alberi da rimboschimento in un'area del Madagascar, uno degli ecosistemi più minacciati del pianeta, in cui più dell'80% delle foreste è scomparso e il 90% delle specie endemiche vive o dipende fortemente dalla foresta.
Dal 01/04/2022 al 31/01/2023 il progetto di riforestazione prosegue nella Repubblica Dominicana, dove gli agricoltori della regione transfrontaliera e delle comunità della regione centrale ricorrono al taglio degli alberi come fonte di reddito o per disboscare la terra da coltivare. Questa deforestazione determina l'impoverimento del terreno, l'inquinamento delle acque e una maggiore vulnerabilità ai disastri naturali.
Dal 01/02/2023 il nuovo sito del progetto di riforestazione è stato realizzato in Francia, in un’area a probabile rischio siccità, per ripristinare un ecosistema forestale degradato e una ricca e variegata biodiversità. Il fine è quello di incrementare la qualità dei servizi ecosistemici forniti dalla foresta ripristinata, tra cui la regolazione del ciclo dell’acqua. Sebbene in Europa non vi sia una vera e propria deforestazione, il 40% delle specie arboree è a rischio di estinzione. Per quanto riguarda le foreste francesi il 20% è soggetto ogni anno a numerosi pericoli (tempeste, incendi e malattie causate da circa 500 specie di insetti e funghi patogeni), mentre il 50% sarà esposto ad un alto rischio di incendio entro il 2050. Questo progetto porterà una moltitudine di servizi inestimabili per il clima, l'ambiente e i cittadini.
Dal 31/07/2023 il progetto di riforestazione prosegue anche in Tanzania, in particolare nella zona limitrofa al bacino del fiume Pangani, ecosistema caratterizzato da una straordinaria biodiversità, che ospita innumerevoli specie di piante, uccelli, rettili e mammiferi, molte delle quali uniche al mondo. Il bacino rappresenta inoltre la casa di milioni di persone, la cui sopravvivenza, in termini di cibo e reddito, dipende interamente da questa terra.
Alla data del 11/06/2024 il Gruppo Nivi ha compensato i consumi di carta aziendali, piantando complessivamente 1797 alberi.

sito web Agenda 2030
sito web PrintReleaf
progetto Tanzania
progetto Madagascar
progetto Dominican Republic